Banner Estate in Città

Spettacoli: prove di Infernu nelle Gole dell’Alcantara

Berta Ceglie, regista dello spettacolo che debutterà l’11 agosto con repliche il 12 e il 13, dopo le prove al chiuso ha trasferito la Compagnia nel suggestivo scenario naturale in cui il lavoro sarà rappresentato alla luce di torce e fuochi. “L’idea – ha detto – è quella di circondare gli spettatori, proiettandoli in uno scenario infernale”. Tre rappresentazioni a sera (20.45/21.45/22.45) per un numero limitato di persone condotte a gruppi fino al greto del fiume, da dove risaliranno in ascensore. Importante prenotarsi da BoxOffice Sicilia
Grande curiosità da parte di turisti e visitatori per le prime prove dell’Infernu di Dante in dialetto siciliano nelle Gole dell’Alcantara. Berta Ceglie, regista dello spettacolo che debutterà venerdì 11 agosto con repliche il 12 e il 13, dopo le prove al chiuso ha trasferito la Compagnia nel suggestivo scenario delle Gole dove il lavoro sarà rappresentato in notturna, alla luce di torce e fuochi, con tre spettacoli a sera (ore 20.45/21.45/22.45) per un numero limitato di persone: “L’idea – ha detto la Ceglie – è quella di circondare gli spettatori, proiettandoli in uno scenario infernale”.
La recitazione dell’Infernu nella traduzione in siciliano di Tommaso Cannizzaro ha molto interessato i visitatori delle Gole, anche perché il dialetto, come ha sottolineato Antonio Luca Cuddè, autore dell’adattamento teatrale, serve “a far comprendere l’incomprensibile”.
Da venerdì, ogni sera gli spettatori saranno condotti a gruppi – si raccomanda di indossare scarpe comode – fino al greto del fiume, dal quale, al termine delle rappresentazioni, della durata di 35 minuti, risaliranno in ascensore.
Trattandosi di ingressi limitati, gli organizzatori hanno sottolineato l’importanza di prenotarsi attraverso BoxOffice Sicilia (0957225340 http://www.ctbox.it/C24/2482/Content.aspx/Eventi/Teatro/Infernu_di_Dante-11-12-13_agosto_2017-Gole_dell’Alcantara#.WYlx_2hLeUk ).
La Ceglie è anche protagonista dell’Infernu nel ruolo di Dante Alighieri, perché, ha detto, intende “Rendere la poesia di Dante nella profondità della percezione empatica di una donna”. Gli altri interpreti sono Camillo Sanguedolce, Tecla Guzzardi, Elmo Ler, Antonio Marino e Sebastiano Mancuso. La figura di Virgilio sarà resa in scena dal mimo Rosario Vasile con la voce fuori campo di Giovanni Anzalone.
“Recitare dentro l’acqua gelida dell’Alcantara – ha rivelato Sanguedolce che interpreta Caronte e Brunetto Latini – mi ha dato un’emozione intensa che spero di restituire al pubblico durante le performance”.
Del cast fanno parte poi gli artisti delle compagnie City Ballet e Anima Ignis: manipolatori del fuoco che, vista l’ambientazione, avranno un ruolo rilevante nello spettacolo.
Infernu è promosso dal Centro Cultura Mediterranea con il contributo della Regione Siciliana, del Comune di Motta Camastra, del Parco Fluviale dell’Alcantara, dell’ Associazione albergatori di Taormina e di Videobank.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare...