CONSITALIA: “sospendere immediatamente tutti i campionati di calcio” vista “l’emergenza sanitaria”

Il Presidente Regionale dell’Associazione dei Consumatori d’Italia CONSITALIA (associazione costituita con atto pubblico in data 23-11-2009 presente nel territorio nazionale con diversi  “Sportelli Difesa del Cittadino” ),  avendo appreso delle misure da adottare  previste dal  Dpcm (Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri) , avendo appreso delle disposizioni concesse alle società sportive  che “consentirebbero” di poter proseguire a disputare le partite di campionato a porte chiuse in un momento di grave criticità, mentre  da un lato si chiedono enormi sacrifici ai cittadini per impedire la diffusione del contagio,  dall’altro mettere a rischio la salute dei giocatori, degli arbitri, dei tecnici,  in un momento dove sono state attivate delle imponenti misure per fronteggiare l’evolversi della diffusione del contagio appare, contraddittorio ed elusivo nei confronti dei già provati utenti e, degli stessi addetti ai lavori, e quindi ha scritto al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, al Ministro dello Sport e per conoscenza al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessore Regionale della Salute per chiedere l’ immediata sospensione di tutti i campionati sportivi e quindi di tutti i campionati di calcio fino a data da destinarsi.

Il provvedimento di sospensione di tutti i Campionati di Calcio (Serie A, B ecc.) si rende necessario per la tutela della salute dei giocatori, dei tecnici, di tutti gli addetti ai lavori e accompagnatori.

CONSITALIA chiede di attivarsi  di conseguenza all’ ipotizzata  emergenza coronavirus  e/o emergenza sanitaria  in autotutela secondo le prerogative e funzioni dei sopracitati MINISTERI avvertendo sin da ora che in caso contrario ciò potrebbe esporre ad evidente aggravio di responsabilità nei confronti dei giocatori, di tutti gli addetti ai lavori, dei cittadini utenti consumatori,  delle società sportive ecc., inoltre  “giocare senza spettatori potrebbe configurare ulteriori anomalie”.

Il Presidente dell’Associazione dei Consumatori d’Italia ha affidato incarico agli Avvocati Francesco Silluzio e Rosa Guerrera al fine di valutare eventuali azioni da attivare a tutela degli utenti consumatori

Alfio Fabio Micalizzi
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento