Consiglio Comunale, dopo lungo dibattito approvati due Ordini del Giorno per fronteggiare dissesto dell’Ente.

A conclusione della seduta straordinaria di ieri sera del consiglio, sulle “criticita’ finanziarie del comune di Catania, convocata dal presidente Giuseppe Castiglione e richiesta da diversi consiglieri, primo firmatario Salvo Di Salvo, l’assemblea cittadina ieri, a tarda sera, ha approvato due ordini del giorno con cui si impegna l’amministrazione comunale ad attuare misure urgenti per fronteggiare il dissesto dell’ente.
In un ordine del giorno, primo firmatario il capo del gruppo Misto Andrea Barresi, il consiglio sollecita l’amministrazione comunale a impegnarsi per garantire i livelli occupazionali delle aziende partecipate comunali.
In un altro documento, primo firmatario Sebastiano Anastasi capo del gruppo Grande Catania, si impegna il sindaco a richiedere al governo nazionale la sospensione dell’obbligo di presentazione del Durc per tutte le imprese in rapporti con il Comune, degli obblighi fiscali e di pagamento dei mutui in capo ai lavoratori delle imprese medesime e ai dipendenti comunali.
Nel corso del dibattito dopo l’introduzione del consigliere Salvo di Salvo promotore della seduta, sono intervenuti sia il sindaco Salvo Pogliese e sia l’assessore al Bilancio Roberto Bonaccorsi, per una lunga disamina delle questioni legate allo squilibrio dell’Ente.

In aula hanno poi preso la parola i consiglieri Daniele Bottino, Andrea Barresi, Luca Sangiorgio, Giuseppe Gelsomino, Graziano Bonaccorsi, Lidia Adorno, Sebastiano Anastasi, Francesca Ricotta, Sara Pettinato, Lanfranco Zappalà, Emanuele Nasca, Manfredi Zammataro, Valeria Diana.

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Spaghetti alla “Ognina.”

21 Ago di Patrizia Orofino

Scacciata estiva, perchè no?

2 Ago di Patrizia Orofino

A’ pasta ncasciata alla messinese.

25 Lug di Patrizia Orofino

Il Diritto a portata di mano

Annunci