L’Etna è democratica. Giro a giro arriva dappertutto la cenere vulcanica; l’ultima è caduta a Milo

Stamattina gli abitanti di Milo si sono svegliati con la sgradita sorpresa di trovare un tappeto di cenere lavica, caduta stanotte a seguito della nuova ed intensa attività parossistica dell’Etna.
Lo spettacolo è stato visibile a distanza, giacché ieri sera il cielo era limpidissimo e stellato. Intorno alle 22.30 e per circa tre ore fontane di lava, alte 700 o 800 metri, sono fuoriuscite con le rocce fuse dal cratere di Sud-Est, che è forse diventato la vetta dell’Etna a causa dei multistrati di lava solidificatasi via via in questi ultimi mesi.
Alcune esplosioni a bolla sono state fotografate a testimonianza della straordinarietà del fenomeno, che è stato accompagnato dall’emissione di una nube eruttiva che si è dispersa in direzione Ovest-Nord-Ovest.
La simulazione della dispersione delle ceneri dell’Etna prevede invece per le prossime ore una direzione Est Sud Est. L’Etna è veramente democratica: elargisce dappertutto la sua cenere.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci