Vigili del fuoco: Bianco in Caserma Catania, “Qui per testimonianza di ringraziamento”

Il sindaco di Catania e Metropolitano ha detto di aver deciso di venire a rendere omaggio “all’indomani della tragedia di via Garibaldi, di quell’esplosione in cui, qui a Catania, persero la vita due Vigili del Fuoco e un civile”. L’incontro con il comandante Verme e con i familiari di Dario Ambiamonte, “che riposa nel sacrario delle Vittime del dovere”. La visita alla sala operativa e la constatazione che la città metropolitana di Catania, con seicento Vigili del fuoco permanenti e cento volontari, è la sesta in Italia per numero di interventi: ben sedicimila nel 2017. Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha visitato la Caserma del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco di via Cesare Beccaria, dove è stato accolto dal comandante, Giuseppe Verme, che lo ha accompagnato a conoscere la struttura.
“Qualche settimana fa – ha detto Bianco -, all’indomani della tragedia di via Garibaldi, di quell’esplosione in cui, qui a Catania, persero la vita due Vigili del Fuoco e un civile, decisi che sarei venuto in questa caserma a fare testimonianza di ringraziamento e di incoraggiamento al comandante provinciale e a tutti i Vigili Fuoco che operano qui a Catania”.
“La mia volonta – ha spiegato il Sindaco di Catania e Metropolitano – era quella di far sentire a questi veri e propri eroi del dovere, la vicinanza di tutti gli abitanti di Catania e della sua Provincia e di ringraziarli per la loro opera di tutela del territorio. Perché c’era stato un momento in cui erano stati additati in un modo assolutamente inopportuno e ingiusto come possibili responsabili della tragedia”.
“Per questo – ha ricordato Bianco – volli proclamare una giornata di lutto cittadino quando vennero celebrati in Cattedrale i funerali di Dario Ambiamonte, che riposa nel sacrario delle Vittime del dovere nel Cimitero Monumentale di Catania, accanto al carabiniere Horacio Majorana, caduto a Nassyria. Poiché anche Dario, come l’altro Vigile del fuoco, Giorgio Grammatico di Trapani, è caduto nell’adempimento del proprio dovere. Oggi ho visto qui i familiari di Ambiamonte, ho ascoltato oggi le riflessioni del Comandante, i suggerimenti, le proposte e le richieste dei Vigili Fuoco”.
“Ho preso atto – ha aggiunto – che la città metropolitana di Catania, con seicento Vigili del fuoco permanenti e cento volontari, è la sesta in Italia per numero di interventi: ben sedicimila nel 2017, quarantaquattro ogni giorno. Ho visitato una efficientissima sala operativa. Ma soprattutto ho indossato la fascia di sindaco per fare sentire loro la gratitudine enorme della nostra città perché queste persone riescono a operare in una condizione difficile sempre con grande professionalità e senso del dovere”.

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Spaghetti alla “Ognina.”

21 Ago di Patrizia Orofino

Scacciata estiva, perchè no?

2 Ago di Patrizia Orofino

A’ pasta ncasciata alla messinese.

25 Lug di Patrizia Orofino

Il Diritto a portata di mano

Annunci