Ugl chimici Catania, chiuso un anno di soddisfazioni. Nel bilancio del segretario provinciale Giuffrida anche l’auspicio per un maggiore dialogo con le aziende del settore

Bilancio positivo per la federazione provinciale Ugl chimici di Catania che, nei giorni scorsi, si è data appuntamento nella sala conferenze della sede di via Teatro Massimo, proprio per stilare un resoconto dell’attività sindacali messe in campo nel 2019. Un incontro, quello voluto tra gli altri dal segretario Carmelo Giuffrida, che ha registrato anche la presenza dei rappresentanti di alcune aziende dove vi sono iscritti Ugl, come Pfizer ed International paper. Presenti anche i vertici delle società partecipate del Comune di Catania che operano nel comparto gas – acqua, a partire dal presidente di Sidra Fabio Fatuzzo con il suo vice Dario Moscato, per continuare con il numero uno di Asec Fabio Rallo ed il presidente di Asec trade Alessandro Scala, insieme al componente del consiglio d’amministrazione Giovanni Scannella. A fare gli onori di casa c’era anche il segretario generale territoriale Giovanni Musumeci, che ha voluto cogliere l’occasione per ringraziare la federazione e la rappresentanza sindacale per il grande lavoro svolto durante l’anno in cui la Ugl chimici si è distinta per la sua crescita, sia numerica che di presenza nelle vertenze e sul territorio. “Il 2019 è stato per noi un anno importante, perché ci ha consentito di potenziare la nostra presenza all’interno delle aziende del settore in città così come in provincia – detto Giuffrida. Crediamo fortemente nei principi fondamentali della partecipazione e della concertazione e, per questo, per il nuovo anno puntiamo ancor di più a rafforzare il dialogo con i manager delle società. A partire – ha aggiunto – dalle partecipate comunali che si accingono a subire una procedura di razionalizzazione, motivo per cui continuiamo ad auspicare anche il ritorno al confronto con l’amministrazione comunale (rappresentata nel corso della riunione dall’assessore alla zona industriale Pippo Arcidiacono). Noi, come Ugl chimici, non staremo mai a guardare, ma proseguiremo sempre nell’impegno a fianco dei lavoratori ed a sostegno dello sviluppo della nostra area industriale, che attende con ansia il compimento dei lavori del Patto per Catania e l’avvio della Zona economica speciale.” Infine, il momento si è concluso con lo scambio di auguri per un 2020 di nuove sfide e soddisfazioni.

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento