Ragusa: Debutto dell’Inferno di Dante.

Il 27, 28 e 29 Settembre prossimi, debutterà nella città di Ragusa presso le Cave Gonfalone l’Inferno di Dante. La famosa ed immortale opera del padre della lingua italiana, dopo il meritato successo ottenuto nel maggio scorso, presso le Gole dell’Alcantara, approda dunque nella città dei “ponti.” Il regista Giovanni Anfuso, si chiede se, Ragusa attribuirà a questo Inferno, lo stesso successo del debutto nelle “viscere” di una scenografia straordinaria e vera, come quella delle Gole dell’Alcantara, qui i produttori decideranno attraverso il gradimento del pubblico che sarà invitato a rispondere ad una sorta di questions raccolte poi in un urna, se rappresentare in futuro opere come questa in scenari naturali e suggestivi come le Cave Gonfalone, Gole dell’Alcantara ecc…
Gli spettacoli saranno due per sera, alle 20:00 ed alle 21:00. “Noi attori – ha confermato Angelo D’Agosta, che nell’Inferno interpreta Dante Alighieri – siamo prontissimi, così come artisti del fuoco e danzatori. Le prove, dirette dal nostro regista, sono state sfiancanti ma divertenti. Quindi siamo carichi, di tanta buona energia che cercheremo di restituire al pubblico”.
“Interpretare – ha detto D’Agosta – l’Inferno di Dante nelle Cave Gonfalone, ossia nelle viscere stesse della terra, è un’emozione unica; poi c’è la particolare struttura di questo luogo affascinante che consente al pubblico di fruire lo spettacolo quasi a trecentosessanta gradi. E questo porta gli spettatori a vivere con noi le emozioni che il testo suscita”.
Sulla scena, oltre a D’Agosta saranno: Liliana Randi, Davide Sbrogiò, Ivan Giambirtone, Giovanna Mangiù (Francesca da Rimini e Messo dal Cielo), Luciano Fioretto e Corrado Drago (Turista e Caronte). Con loro i dannati: l’artista del fuoco Turi Scandura e i danzatori Michela Di Francesco, Michael Giannì, Diego La Rosa, Roberta Lazzaro, Mariaelena Pellegrino, Michele Perrotta, Francesco Rizzo, Rachele Ruffino, Rachele Siligato,
Rosy Torre. I costumi sono stati curati da Riccardo Cappello, le musiche di Nello Toscano e le coreografie di Fia Di Stefano.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Paternò: Festival letterario.

3 Ott di Patrizia Orofino

Spaghetti alla “Ognina.”

21 Ago di Patrizia Orofino

Scacciata estiva, perchè no?

2 Ago di Patrizia Orofino

A’ pasta ncasciata alla messinese.

25 Lug di Patrizia Orofino

Il Diritto a portata di mano

Annunci