Nuovo Macigno per Di Maio; Gianluigi Paragone espulso dal M5S

Gianluigi Paragone Senatore eletto nelle fila del M5S alle passate elezioni, fortemente voluto da Luigi Di Maio per dare una linea di rinnovamento della politica, Paratone è un famoso giornalista d’inchiesta delle Rai, è stato espulso dal colleggio dei provibiri del M5S. Il verdetto è stato già notificato al diretto interessato ancora prima che lo stesso colleggio lo rendesse pubblico.
Le motivazioni? avere votato contro la legge di bilancio, essersi astenuto alla fiducia per il Conte bis ma sopratutto perchè in questo ultimo mese è stato una voce critica nei confronti della linea politica che il Movimento ha preso.
Il rischiio per il movimento ora è la creazione di un gruppo Parlamentare autonomo che creerebbe non pochi problemi al Governo in caso di fiducia al Senato.
Sono nove i Senatori che a vario titolo hanno lasciato o sono stati espulsi dal Movimento 5 Stelle è sono:I senatori Ugo Grassi, Francesco Urraro e Stefano Lucidi, Gregorio De Falco e Saverio De Bonis, seguiti dalla senatrice senatrice Paola Nugnes espulsa a Giugno, mentre a settembre la senatrice Gelsomina Vono aveva aderito al gruppo Italia Viva mentre a novembre del 2019 la senatrice Elena Fattori era passata al gruppo Misto.
Alesandro Di Battista però difende Paragone ecco che scrive” Gianluigi è più Grillino di tanti altri. Non c’è mai stata una volta che non fossi d’accordo con lui. Vi esorto a leggere quello che scrive e a trovare differenza con quello che dicevo io nell’ultima campagna elettorale che ho fatto da non canditato, quella del 33%
Paragone però non ci stà ad accettare questa decisione è annuncia che ricorrerà in appello forse anche alla magistratura ordinaria, primo caso in Italia.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Il Diritto a portata di mano

Annunci