News nazionali: accordo energetico tra Azerbaigian e Italia.

Secondo fonti ufficiali, diramate dall’ufficio stampa dell’Ambasciata dell’Azerbaigian, si evince l’accordo siglato in campo energetico, tra il paese caucasico e l’Italia.
Il 18 dicembre in videoconferenza, un contratto tra Azerenerji e Ansaldo Energia, che prevede la ricostruzione di quattro sottostazioni in aree recentemente liberate dall’occupazione militare delle forze militari dell’Armenia che interessavano i distretti di Agdam, Kalbajar, Gubadly e Fuzuli.
Nelle prossime settimane è prevista l’apertura di una filiale di Ansaldo Energia a Baku. A firmare il documento, il Presidente di Azerenerji Baba Rzayev e l’ingegner Giuseppe Marino – Amministratore Delegato Ansaldo Energia.
L’Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia, Mammad Ahmadzada, ha dichiarato: “Stiamo rafforzando il partenariato strategico multidimensionale tra i nostri paesi, come sancito dalla Dichiarazione firmata lo scorso febbraio, tra i due capi di Governo di Azerbaigian e Italia, durante la visita di Stato del Presidente Ilham Aliyev in Italia. Questo accordo, è il risultato concreto delle due importanti visite svolte in Azerbaigian all’inizio di dicembre, prima di rappresentanti parlamentari italiani, esponenti di tutte le forze politiche e successivamente di una delegazione del Governo italiano, guidata dall’On. Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Co-presidente della Commissione Intergovernativa Mista per la Cooperazione Economica tra Azerbaigian e Italia.
Sono lieto di ricordare le parole con cui il Presidente dell’Azerbaigian ha apprezzato la visita delle due delegazioni italiane, le prime dall’UE a visitare il paese dopo la fine del conflitto, affermando che l’Italia è un caro amico dell’Azerbaigian e che la presenza delle delegazioni è stata la dimostrazione della forte amicizia tra i due paesi. Il nostro Capo di Stato ha anche sottolineato nel corso degli incontri i piani di ricostruzione di tutta l’area liberata, augurando la partecipazione delle aziende italiane nei progetti che seguiranno nella stessa.”

Fonte Ufficio stampa dell’ambasciata azera.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci