Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT90V0617526201000000445380 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

News internazionali : Mentre l’Armenia non risponde sul corridoio di Zangezur, l’Azerbaigian realizza un nuovo corridoio in Eurasia.

COMUNICATO STAMPA

Nell’ambito della 15ma riunione della Commissione intergovernativa per gli affari economici, commerciali e umanitari tra l’Azerbaigian e l’Iran tenutasi a Baku l’11 marzo 2022,
i governi di Azerbaigian e Iran hanno firmato un Memorandum di intesa sull’instaurazione di nuovi collegamenti di comunicazione tra il distretto economico dello Zangezur orientale della Repubblica dell’Azerbaigian e la Repubblica autonoma di Nakhchivan, attraverso il territorio della Repubblica islamica dell’Iran.
Lo scopo del memorandum è quello di stabilire una nuova ferrovia, un’autostrada, nonché linee di comunicazione ed energetiche tra il distretto economico dello Zangezur orientale della Repubblica dell’Azerbaigian e la Repubblica autonoma di Nakhchivan, attraverso il territorio della Repubblica islamica dell’Iran. Per raggiungere questo obiettivo, è prevista la costruzione di un totale di quattro ponti sul fiume Araz, di cui due per automobili (con passaggio pedonale) e due ferroviari, nonché infrastrutture di comunicazione e di approvvigionamento energetico.
L’Assistente del Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian – capo del Dipartimento per la politica estera dell’Amministrazione Presidenziale, Hikmet Hajiyev, ha affermato che la firma di questo memorandum d’intesa è un evento storico. Hikmet Hajiyev, facendo riferimento alle opinioni del Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian Ilham Aliyev, ha evidenziato che questo nuovo collegamento di comunicazione sarà un importante corridoio internazionale per i trasporti e l’elettricità e ha aggiunto che il Presidente dell’Azerbaigian presta sempre attenzione a questo progetto di trasporto e comunicazione e ha dato istruzioni alle agenzie competenti per l’attuazione dello stesso.
“Come risultato di questo progetto, la politica armena di bloccare Nakhchivan, portata avanti per molti anni, finirà. Due regioni dell’Azerbaigian – Zangezur orientale e Nakhchivan, saranno collegate su strada, ferrovia, energia e comunicazioni, attraverso l’Iran”, ha sottolineato l’assistente del Presidente dell’Azerbaigian.
Hikmat Hajiyev ha affermato che il progetto cambierà il panorama dei trasporti e delle comunicazioni dell’intera regione, collegando Azerbaigian, Iran e Turchia e gettando le basi per un nuovo corridoio polivalente in Eurasia, comprensivo di strade, ferrovie, linee elettriche e connessioni digitali.
L’assistente del Presidente ha affermato che saranno costruiti ponti nei territori liberati dell’Azerbaigian – dal villaggio di Agband di Zangilan, attraverso il fiume Araz, all’Iran, e si potrà passare dal villaggio di Agband di Zangilan su strada e ferrovia all’Iran e da lì a Nakhchivan, e da lì alla Turchia. “Naturalmente, i nostri paesi ne hanno tratto vantaggio. Ma chi non ha vinto? L’Armenia! Cioè, se l’Armenia non vuole, non la aspetteremo. Da più di un anno e mezzo aspettiamo una risposta dall’Armenia su cosa accadrà al corridoio di Zangezur. Lasciamo che l’Armenia continui a pensare, ma continuiamo a fare il nostro lavoro nella pratica”, ha detto Hikmat Hajiyev, concludendo che l’Azerbaigian continuerà questa agenda positiva.

Hikmet Hajiyev(nella foto)Assistente del Presidente della Repubblica dell’Azerbigian e capo del Dipartimento per la politica estera.

Foto che ritrae la firma dell’accordo, a cura della Memorandum.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci