Musumeci: “l’80% dei dipendenti della Regione Siciliana si gratta la pancia”

“U pisci feti da testa” questo detto antico stà a significare nella dialettica sicula che le colpe sono sempre di chi ci comanda.

In questi giorni Il Presidente della Regione Siciliana Musumeci ha fatto una dichiarazione sulla stampa nazionale che ha prodotto una levata di scudi e che sicuramente lascerà degli strascichi politici non indifferenti “l’80% dei dipendenti della Regione Siciliana si gratta la pancia”, affermazione gravissima, detta oltre lo stretto ha fatto ha fatto infuriare non solo i dipendenti ma anche i sindacati di categoria, anche quelli che sono vicini alla linea politica di Musumeci. Il SADRIS, uno dei più feroci nella polemica cita” MUSUMECI NON SA DI COSA PARLA! VUOLE NASCONDERE I SUOI FALLIMENTI. L’80% DEI DIPENDENTI SVOLGE MANSIONI SUPERIORI, ADESSO BASTA!”
In effetti il Presidente Musumeci sa benissimo cosa vuole dire, dato che in questa maniera non fa altro che attizzare una macelleria sociale imputando al singolo dipendente delle Regione tutte le storture di una macchina elefantiaca che attraverso una burocratizzazione feroce blocca in parte lo sviluppo dell’Isola.
Musumeci vuole imputare al singolo dipendete i ritardi dell’amministrazione nella sua attività amministrativa indicando all’utente chi, secondo Musumeci è il responsabile della lentezza della macchina amministrativa.
Un lettore superficiale trova facilmente il capo espiatorio, bisogna vedere il vero motivo di questi ritardi dovuti ad una macchina burocratica, elefantiaca che fagocita il povero utente- contribuente- elettore che si trova sballottato tra mille uffici, autorizzazioni, firme e procedure.
Questa dichiarazione oltre che lesiva alla dignità lavorativa dei dipendenti della macchina amministrativa regionale è un’ammissione di colpa non solo del Presidente Musumeci ma di tutto il Governo regionale. Affermare che 8 dipendenti su 10 non lavora è percepisce lo stipendi lo stesso è da magistratura, da denunzia penale, altro da sfogo isterico, non credo che un Presidente di altre Regione sia di destra o di sinistra avrebbe fatto un’uscita simile in una tg nazionale, i panni sporchi si lavano in famiglia ma soprattutto si prendono dei provvedimenti, se non si è capaci di ciò ci si dimette.
Tra i dipendenti regionali ci sono sicuramente le mele marce, assenteisti, anche all’A.R.S. caro Presidente ci sono deputati assenteisti, ma la stragrande maggioranza dei dipendenti la mattina va a lavoro per guadagnare la pagnotta, certo il lavoro d’ufficio non provoca la morte, non ci sia ammazza, ma non si è fannulloni come vuole fare credere Musumeci sparando nel mucchio senza fare dei doverosi distinguo. Musumeci con questa affermazione ha deluso suoi tanti fans che lo consideravano un politico lungimirante e persona perbene ma ora non fa altro che insultare il Popolo Siciliano creando un odio di classe che non è opportuno dato i tempi.
Musumeci fa finta di non sapere che il contratto è bloccato da parecchio, che molto personale viene utilizzato per mansioni superiori quindi pagato meno di quello che fa, che quando si fanno le ispezioni o i controlli da parte degli uffici preposti spesso si usa la macchina propria, scarsamente remunerata, gli aumenti degli stipendi, quando si fanno , sono in linea con quegli degli statali da oltre 20 anni.
Quindi l’unico motivo reale, tranne una forma passeggera di pazzia , è quello di nascondere le proprie pecche nella mancata esecuzione delle sue promesse elettorali.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci