Minacce mafiose per il sindacalista Aldo Mucci dell’USB

di Orazio Vasta

Con una lettera lasciata sul parabrezza della sua auto ad Agrigento , Aldo Mucci, responsabile USB ex LSU ATA Sicilia, ha ricevuto una pesante minaccia che è stata estesa anche ai “suoi amici politici” del Movimento Cinque Stelle: “Non camminerai più sulle tue gambe”.La prima risposta di Mucci a questo vile atto intimidatorio di stampo mafioso è stata la denuncia contro ignoti, “per minacce”, formalizzata in questura.

Ma, perché queste minacce?

Dal primo gennaio 2020, grazie all’incessante impegno sindacale di Mucci e all’impegno assunto dal M5S per uno specifico decreto legge, i servizi di pulizia e i lavori degli ausiliari nelle scuole pubbliche statali “saranno affidati esclusivamente a personale dipendente appartenente al profilo di collaboratore scolastico”, gli ex LSU-ATA. Infatti, dal primo gennaio 2020 dovrebbero cessere tutti i contratti attualmente attivi con le imprese di pulizia.”Naturalmente – spiega Aldo Mucci – cesseranno anche le continue tranche di milioni di euro destinate alle cooperative. Tanto è previsto dalla legge di bilancio 2019. Il decreto Interministeriale, citato nella lettera di minacce, in concerto con il ministero del Lavoro, il ministero della Funzione pubblica e il ministero dell’Economia e Finanze, con il quale si determinano i requisiti per la partecipazione alla procedura selettiva, nonché le modalità di svolgimento e i termini per la presentazione delle domande, completerà la tanto sospirata ‘internalizzazione'”.

“Naturalmente – conclude il combattivo Mucci – questo episodio non fermerà il mio impegno e quello del coordinamento regionale sul proseguo del nostro travagliato traguardo: l’internalizzazione di tutti i lavoratori ex Lsu e Ata”.
Solidarietà a Mucci dall’USB PI Scuola: “Esprimiamo incondizionata solidarietà ad Aldo Mucci, responsabile USB ex LSU-ATA Sicilia, che ha ricevuto una pesante minaccia mafiosa (“Non camminerai più sulle tue gambe”) per il suo impegno per ottenere, attraverso un decreto interministeriale, che i servizi di pulizia e i lavori degli ausiliari nelle scuole pubbliche statali siano affidati esclusivamente a personale dipendente appartenente al profilo di collaboratore scolastico previsto nella scuola pubblica statale. Ciò potrebbe già avvenire dal primo gennaio 2020, come previsto dalla legge di bilancio 2019. E questo non è “gradito” a chi per anni ha usufruito di milioni di euro destinati alle aziende private, un gran parte cooperative, dove sfruttamento, mancanza di tutele e precarietà trovano terreno fertile.La nostra solidarietà anche alle lavoratrici e ai lavoratori ex LSU-ATA con la certezza che le minacce non fermeranno l’impegno di Aldo e di tutta l’USB per il raggiungimento dell’ internalizzazione di tutte le lavoratrici e i lavoratori ex LSU-ATA “.

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Spaghetti alla “Ognina.”

21 Ago di Patrizia Orofino

Scacciata estiva, perchè no?

2 Ago di Patrizia Orofino

A’ pasta ncasciata alla messinese.

25 Lug di Patrizia Orofino

Il Diritto a portata di mano

Annunci