Licodia Eubea: una donna vittima di uno scambio d’identitá

LICODIA EUBEA – È accaduto un fatto particolarmente strano ad una donna della piccola città di Licodia Eubea. Una giovane signora dalla provincia di Agrigento, però residente da anni a Belpasso, si è presentata all’ufficio postale di Misterbianco, chiedendo l’attivazione di una carta di credito PostePay. Nel mostrare i documenti al responsabile della filiale, utili alla completazione della pratica, la persona ha mostrato però una certa agitazione. Il direttore della Posta si è immediatamente insospettito per il comportamento ambiguo della donna, infatti ha deciso di chiamare i Carabinieri del vicino Comando. I militari hanno esaminato i documenti della signora rilevandone inequivocabili segni distintivi di falso. Successivamente è stato infatti accertato che la donna, rubando l’identità a una ignara signora di Licodia Eubea, aveva creato una falsa carta di identità, a cui aveva apposto la propria foto, e la tessera sanitaria. Finita in manette, all’arrestata, che si trova attualmente agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima, sono stati contestati i reati di sostituzione di persona, false dichiarazioni sull’identità personale e possesso di documenti falsi. Purtroppo queste storie fanno venire la pelle d’oca perché oramai, per soldi, si arriva al punto di prendersi anche l’identità altrui.

Immagine: fonte wikipedia / autore cinegg

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...