La “Dario Loris Cerfolli Accademy,” il 25 Novembre dice No alla violenza di genere.

Uno speciale appuntamento che verrà svolto a Belpasso presso, Il Casale del Notaio un vecchio casale dell’ottocento, farà da cornice ad una serata unica che avrà protagonista la bellezza, la moda, lo stylish del maquillage professionale, racchiudendo all’interno dello stesso evento, un defilè di abiti da sposa, una rappresentazione di un video che tratterà il tema della violenza sulle donne. Fortemente voluto dal titolare dell’Accademia Dario Cerfolli, che ha così coinvolto quattro ragazze che si sono diplomate presso la sua scuola. Questo video è frutto dell’inventiva di tutto lo staff e pur non essendo attori professionisti, hanno dato (non senza emozione) il 100% affinchè il messaggio contro gli abusi fisici e psicologici possa arrivare a tutti noi ma soprattutto portare alla riflessione. Dario Cerfolli, durante l’organizzazione di uno stage su cui i suoi studenti avrebbero affrontato lo step scenico, ovvero l’utilizzo e l’acquisizione delle tecniche del make up da fare per un set cinematografico, ha voluto realizzare un tipo di trucco che avrebbe fatto emergere una sofferenza di abusi nascosti, le violenze psicologiche. Far apparire lividi o cicratrici attraverso le tecniche cruente del trucco che sarebbe stato scontato, ma tirare fuori lo stress, la stanchezza la demotivazione l’assenza che diviene presenza asfissiante di un abusatore. Le quattro ragazze hanno interpretato 4 episodi differenti tra loro ma molto significativi; possiamo riassumerli dicendo che, ancor’oggi i casi di violenza, sono casi di prevaricazione per causa d’ignoranza: un marito che isola la propria moglie anche dalla sua stessa famiglia d’origine, perchè diventa una cosa “sua”, e ciò che resta per la vittima sono delle foto che le fanno ricordare chi era e come viveva;oppure un quotidiano di vita dentro le 4 mura di un bagno; la presenza assenza del terzo step è la totale negazione di se stessa in funzione di un uomo che la vuole relegare a serva, solo per soddisfare i suoi bisogni o le sue pulsioni. La parte finale, è dedicata al messaggio di rifiuto a tutti i tipi di violenza e sopruso nei confronti delle donne ma rivolto ad altre vittime piccole e grandi a prescindere se si tratti di uomo o donna o bambino. Abbiamo domandato al master Cerfolli:-“Cosa lascia a livello personale un make-up dove lividi e cicatrici dopo un video, vengono rimossi perchè finti, ma che purtroppo ci sono persone fragili ed oppresse che quei segni c’è li hanno sul serio, cosa pensi? -“E’ un bel tonfo nella realtà, in 26 anni che svolgo questo mestiere io voglio dare una motivazione forte ai ragazzi, ai miei studenti, per credere che questo mestiere dipende da se stessi! Si tratta di credere di fare qualcosa di importante che deve andare oltre il lato economico deve portarti ad avere l’amore per ciò che fai e per cui sei più portato; un make-up artist si può occupare di effetti speciali scenografici anche grazie alle tecnologie odierne, ma può anche essere solo un bravissimo visagista che, lo porta a fare altre cose sempre in modo professionale.”- L’Atelier Pina Grasso,sarà protagonista con le sue creazioni di alta moda di abiti da sposa, mentre la JustEvents Produzioni eventi curerà parte dell’organizzazione.
Appuntamento dunque con un’evento speciale in tutti i sensi con Dario Cerfolli e tutto lo staff che lo accompagnerà anche in questa occasione, con gli amici di sempre, presente e partner professionale Giuseppe Ferrara hair stylist di Fashion Touch.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Il Diritto a portata di mano

Annunci