Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT90V0617526201000000445380 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

Il “Musco” riparte da “San Giovanni Decollato”. Dal 14 al 19 dicembre, Giuseppe Castiglia protagonista della commedia di Martoglio, riadattata e diretta da Antonello Capodici

COMUNICATO STAMPA

CATANIA. Lo storico teatro “Angelo Musco” di Catania riapre le porte al pubblico in una veste rinnovata, la nuova gestione di ABC Produzioni e la direzione artistica di Francesca Ferro. Da domani, martedì 14, a domenica 19 dicembre, è in programma il primo appuntamento del cartellone dedicato al teatro della tradizione.Giuseppe Castiglia sarà il protagonista di “San Giovanni Decollato”, di Nino Martoglio, per la regia di Antonello Capodici. Con Castiglia ci saranno in scena Carmela Buffa Calleo, Elisa Franco, Turi Giordano, Alberto Abbadessa, Maria Chiara Pappalardo, Giovanni Maugeri, Gianni Fontanarosa, Rebecca Testai; alla fisarmonica Pietro Galvagna. Le scene sono firmate da Salvo Manciagli.

“Mastro Agostino Miciacio – racconta Castiglia – è il classico vicino di casa che nessuno vorrebbe avere accanto, rumoroso, irascibile, litigioso, un disturbatore seriale, vittima di se stesso, che imputa i motivi delle sue frustrazioni e dei suoi fallimenti a chiunque gli stia intorno, dalla moglie alla figlia, ai vicini del cortile.  Appare come un fanatico integralista cattolico ma in realtà altro non è che un “devoto a convenienza” e per di più non di un Santo, bensì dell’immagine di quest’ultimo che erge ad oracolo, a cui è disposto a offrire canti e sacrifici, al solo scopo di ottenere quello che lui definisce miracolo ma che in realtà è più vicino ad una pratica voodoo o addirittura alla magia nera”.

In questa versione firmata da Antonello Capodici si vedrà anche uno spaccato di quello che doveva essere lo spettacolo popolare d’inizio Novecento, grazie alla trovata del “teatro nel teatro”: una compagnia – abbastanza male in arnese – che mette in scena la commedia di Martoglio fra lazzi, errori, cialtronerie, iperboli e povertà di allestimento. Con, su tutti, la bravura degli attori, chiamati ad interpretare sia i personaggi originali sia loro stessi. E con un Giuseppe Castiglia inedito “mattatore”.

“Affidiamo alla catanesità di Giuseppe Castiglia, alla sua vis comica, alla sua ironia, al suo talento istrionico, alla sua “liscìa” – spiega il regista Capodici –  il compito di accogliere e riabbracciare il pubblico siciliano in uno spettacolo che avrà anche i contorni della festa. Una festa doppia: la riapertura del teatro cittadino più importante e il ritorno alle sale dopo la pandemia. “San Giovanni Decollato” è una commedia molto comica, molto cara al pubblico teatrale, legata a nomi illustri e leggendari delle scene, primo fra tutti proprio Angelo Musco”.

Antonello Capodici firmerà anche i prossimi due spettacoli del cartellone della tradizione al Musco.

Dopo “San Giovanni Decollato”, dal 18 al 23 gennaio 2022 dirigerà Gino Astorina ne “L’eredità dello zio canonico” di Antonino Russo Giusti. Poi sarà il turno di Sergio Vespertino ne “Il vendicatore” di Francesco Lanza (dal 29 marzo al 3 aprile 2022). Infine, Nadia De Luca e Rosario Minardi saranno i protagonisti di “Storia di una Capinera” di Giovanni Verga, scritto e diretto da Minardi (dal 17 al 22 maggio 2022).

Questi gli orari delle recite di “San Giovanni Decollato”: martedì 14 dicembre (ore 21), mercoledì 15  (21), giovedì 16 (21), venerdì 17 (21), sabato 18 (17.30 e 21), domenica 19 (18).

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci