Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT90V0617526201000000445380 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

E’ nata in Grecia la nuova Europa?

Come sarebbe la nostra vita oggi, come e cosa sarebbe l’ Europa se non fosse mai esistita “quella” Grecia? Quella di Omero e di Eschilo, della battaglia di Maratona e di Pericle, di Zeus, degli dei dell’Olimpo e dei miti. Per prima cosa, il nostro continente non si chiamerebbe Europa…

La scelta del popolo greco dovrebbe fare riflettere tutti a cominciare da coloro che in Europa si sono mostrati duri e intransigenti. I fenomeni della storia sono strani e a volte si verificano ricorsi che sembrano inspiegabili ma che alla fine si realizzano ineluttabilmente.

La Germania, che domina l’Unione europea, dopo avere imposto a diversi stati, Italia compresa i “compiti per casa” non ha avuto alcuna pietà ad imporre alla Grecia un rigore senza pietà né alternative. Sarebbe bastata una politica un tantino più lungimirante solo alcuni mesi fa e un atteggiamento più aperto in questo ultimo periodo. Non c’è dubbio che i governi della Grecia abbiano commesso errori gravissimi ma non è giusto che debba pagare tutto, e duramente, il popolo. Dopo le misure rigorosissime già introdotte l’Europa ne ha chiesto altre di ancor maggiore durezza. Le domande che si posero allora furono: ce la farà la Grecia a tirarsi fuori dal baratro? Riusciranno i greci a resistere? La risposta è stata “No”, i greci non ci stanno. A questo punto è lecito chiedersi se l’Europa rimarrà la stessa dopo quello che è accaduto con il referendum voluto da Alexis Tsipras. Molto probabilmente no e la risposta è ancora una volta dettata da una pulsione irrazionale.

La data del cambiamento dell’Europa dalle monarchie assolute a quelle costituzionali e della liberazioni dei popoli dalla tirannide è il 1848, l’anno delle grandi rivoluzioni. Ma, se leggiamo attentamente la storia, tutto cominciò in Grecia nel 1821 come ben si accorsero George Gordon Byron, Santorre di Santarosa e Giuseppe Rosaroll che vi lasciarono anche la vita. Chissà che anche questa volta, al di là di ogni razionale spiegazione, la storia non si ripeta e dopo questi fatti di Grecia, che speriamo di concludano bene, l’Europa possa realmente diventare diversa: più equa, più solidale, più unita.

 

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci