Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT83L0538726201000047571528 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

Dal 25 giugno, il via alla 12° edizione del MARRANZANO WORLD FEST, Il festival che unisce musica popolare siciliana e internazionale

COMUNICATO STAMPA

Tre giornate di preludio e quattro di Festival in cui mondi apparentemente diversi si incontrano attraverso musica, arte, storie, cultura. È la 12° edizione del Marranzano World Fest, l’appuntamento annuale con la musica tradizionale che quest’anno ruota attorno alle forme della narrazione popolare, in tutte le sue sfaccettature. Dal cuntu al rap passando per le tante forme del canto popolare e delle arti di strada.

Il minimo comune denominatore, come sempre, resta il marranzano come simbolo di incontro armonico tra cultura locale e villaggio globale. La musica popolare, dell’isola e d’oltreoceano, la valorizzazione della tradizione siciliana che acquista ancora più significato se accostata alla scoperta di giovani artisti internazionali che saranno in residenza artistica a Catania grazie al progetto europeo Tremolo.

L’anteprima della dodicesima edizione del Marranzano World Fest si terrà dal 25 al 27 giugno a Catania, tra Piazza dei Libri, Castello Ursino e Pozzo di Gammazita, dove tra presentazioni, laboratori, talk e proiezioni, sono attese le performance di numerosi artisti tra cui l’esordio del progetto siculo-brasiliano Sonu Bandido, il cantastorie Luigi Di Pino, la piccola orchestra di Angelo Daddelli e i Picciotti, e molti altri.

In programma anche numerosi incontri di approfondimento culturale a partire dal 25 giugno alle 18:00 in Piazza dei Libri, con la presentazione del libro Quando le donne suonavano i tamburi. Sabato 26 giugno nella corte del Castello Ursino si comincia alle 18:00 con Cantori di Storie, una conferenza-concerto sulla tradizione dei Cantastorie, poi alle 20:30 la proiezione, in anteprima assoluta, del documentario “Il pozzo di Gammazita. La storia nel cortile”, di Lorena Dolci e Riccardo Napoli, per concludere la serata con il film musicale The fabulus trickster. In viaggio con Antonio Infantino, di Luigi Cinque. Il preludio si conclude Domenica 27 giugno con un ricco programma di attività e performance all’aperto, tra cui le passeggiate al pozzo di Gammazita dove andrà in scena il Cuntu di Gammazita di Marzia Ciulla. Tutte le iniziative del preludio sono ad ingresso libero con posti a sedere adeguatamente distanziati previa prenotazione sul sito ufficiale www.marranzanoworldfest.org.

L’evento entrerà nel vivo con l’opening in programma il 1° luglio, quando tra Castello Ursino e Palazzo Biscari ci si addentrerà nel mondo del racconto della musica popolare con Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, i Fratelli Napoli, Rita Botto, a confronto con il griot senegalese Jali Diabate e il narratore iracheno Yousif Jaralla e con i rapper Picciotto e Il Dottore.

Dal 2 al 4 luglio il corpo centrale di questa edizione si trasferisce poi nella nuova cornice dell’Anfiteatro Turi Ferro a Gravina di Catania, dove sarà possibile godere degli spettacoli in tutta sicurezza davanti ad un panorama mozzafiato, approfittando anche del punto ristoro interamente plastic-free curato da Gammazita e Rocket from the Kitchen, e delle suggestioni del Vibrazaar, il mercatino musicale ed ecologico del MWF.

Il 2 luglio dalle 15 alle 18, inoltre, presso il Polo delle Arti – Nuova Masseria Moncada di Librino si terrà il laboratorio di Rap e Storytelling con Christian Paterniti aka Picciotto.

Programma della prima parte, Preludio:

Venerdì 25 giugno
Piazza dei libri – Gammazita
Presentazione del libro “Quando le donne suonavano i tamburi”, di Layne Redmond (Venexia
editrice, 2021) a cura di Barbara Crescimanno e Veronica Racito (Trizzi Ri Donna)

Live SONU BANDIDU
Pasqualino Cacciola, Simona di Gregorio, Ivan Rinaldi, Salvatore Assenza, Alessandro Calì,
Manola Micalizzi Special guest: Cristian Ferlito
Sabato 26 giugno
Corte del Castello Ursino

Laboratorio Corpo Voce Ritmo – di Barbara Crescimanno e Veronica Racito (Trizzi Ri Donna)

CANTORI DI STORIE – Conferenza-concerto sulla tradizione dei cantastorie siciliani. Interventi
di Sergio Bonanzinga (Università di Palermo), Alessandro Nicolosi (Casa del Cantastorie,
Paternò) con la partecipazione dei cantastorie Peppino Castello, Luigi di Pino, Orazio Fusto
20:30
Proiezione del documentario Il pozzo di Gammazita, con la presentazione degli autori Lorena
Dolci e Riccardo Napoli
21:00
Proiezione del film The Fabulous Trickster. In viaggio con Antonio Infantino (distribuzione
Istituto Luce), con la presentazione dell’autore Luigi Cinque

Domenica 27 giugno
Corte del Castello Ursino
Laboratorio Corpo Voce Ritmo di Barbara Crescimanno e Veronica Racito

Piazza Federico II
Cerchio di ritmo diretto da Trizzi Ri Donna

Pozzo di Gammazita
MARZIA CIULLA – Cunto di Colapesce
Corte del Castello Ursino
Live ANGELO DADDELLI e I PICCIOTTI
Dalle 19:00 alla mezzanotte Piazza dei libri – Gammazita
Open Stage marranzanisti e rimator

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci