Dal 21 al 30 gennaio in collegamento online il Trieste Film Festival

TSFF32 non è la sigla del nuovo modello di mascherina anti contagio ma l’acronimo del Trieste Film Festival che quest’anno, giunto alla trentaduesima edizione, si terrà online da giovedì 21 a sabato 30 gennaio. L’accredito costa poco meno di 10 euro e consente di vedere moltissimi film che difficilmente potremo intercettare nelle sale cinematografiche, anche nel caso benaugurato della loro riapertura.

Per chi vive in Sicilia, cioè in zona rossa ed è costretto a rimanere a casa sino a fine gennaio, sarà un piacere assistere in diretta al TSFF32 per vedere e votare il film preferito direttamente dal web.

Gli appassionati della cultura Balcanica ed i cinefili conoscono bene il TSFF che è il principale appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro orientale. Spesso da questa rassegna sono emersi lungometraggi considerati capolavoro. Nelle scorse edizioni, il pubblico ed i giornalisti accreditati al festival del cinema sono stati sempre numerosissimi. Radio 3 RAI ha sempre seguito questo evento, che è fatto anche di incontri, confronti e dialogo oltre che di visioni di film.

Per questa edizione online sono stati confermati i tre concorsi tradizionali (lungometraggi, documentari e cortometraggi) in anteprima italiana, il Premio Corso Salani (una vetrina dedicata al cinema italiano indipendente), la sezione Art&Sound, la sezione “Fuori dagli sche(r)mi” dedicata a nuove prospettive e nuove forme cinematografiche, e un focus dedicato alle registe polacche, una nuova vetrina che ogni anno intende celebrare il talento al femminile di un paese ogni anno diverso.

I film saranno disponibili solo sul territorio italiano e rimarranno su piattaforma streaming per 72 ore dopo la loro prima trasmissione (salvo alcuni titoli che eccezionalmente avranno una disponibilità oraria più limitata, chiaramente indicata); tutti i film sono sottotitolati in italiano e inglese.
Il programma del festival è visionabile sul sito https://www.mymovies.it/ondemand/triestefilmfestival/

Cambiano i tempi e cambiano anche i costumi: ormai i canali social fanno parte della nostra vita e in futuro, anche quando non ci sarà più la pandemia, continueremo ad approfittare della rete per partecipare ad eventi che potremo seguire anche “in presenza”.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci