Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT90V0617526201000000445380 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

Città invasa da discariche abusive di rifiuti tossici e ingombranti

Lo “Sportello difesa del cittadino”  in merito alla presenza di rifiuti ingombranti in diverse zone e quartieri del territorio della città di Catania e della provincia  etnea,  ha inviato una nuova nota al Signor Sindaco del Comune di Catania e per conoscenza a tutti i Signori Consiglieri comunali per chiedere interventi urgenti di vigilanza e controllo lungo tutta le zone adiacenti  l’Aeroporto e Porto di Catania, Stazione Centrale, Ognina, Picanello, centro storico, dove si registrano puntualmente mini o grandi discariche abusive di rifiuti ingombranti, smaltimento anomalo dei rifiuti differenziati e non, presenza di topi.

Nella missiva si chiede all’amministrazione comunale voler meglio pubblicizzare e/o potenziare il servizio di smaltimento dei rifiuti ingombranti, al fine di facilitare la popolazione a smaltire meglio e con ordine i rifiuti ingombranti come ad esempio armadi, divani, materassi, servizi igienici, vecchi televisori, ecc.

L’ associazione ha offerto la massima disponibilità e collaborazione al fine di rendere un servizio pubblico  agli utenti.

Discorso diverso,  invece, riguarda lo smaltimento di rifiuti speciali, rifiuti tossici, rifiuti ingombranti che spesso si verificano anche tramite lo smaltimento in aree protette, terreni privati o casolari abbandonati, ecc..

Consitalia Sicilia  ha segnalato, nel tempo,  ad esempio,  il fenomeno dello smaltimento di rifiuti speciali nell’area della   “Riserva Naturale Oasi del Simeto”  o ancora nella  “Riserva Naturale Orientata La Timpa”, nel  “Parco dell’ETNA”, smaltimento di acque nere, rifiuti tossici liquidi, liquami, ecc. nella  “Riserva Naturale Area Marina Protetta ISOLE CICLOPI”,   ecc. ecc… .

Per lo smaltimento illegale di fiuti inquinanti si chiede l’individuazione dei responsabili e contestuale segnalazione / denuncia presso la Procura della Repubblica di Catania, visto che i reati ambientali, sono ora considerati veri e propri illeciti penali.

Le ultime segnalazioni ricevute riguardanti le micro discariche di rifiuti riguarda Via Teseo e dintorni, Via Galermo, Largo Lilibeo, Via Barcellona, e via adiacenti al campo scuola in zona Picanello.

In Via Crocifisso,  in atto esistono aree di grandi discariche abusive invase da rifiuti tossici e rifiuti ingombranti.

 

Alfio Fabio Micalizzi
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci