Cinema: Al Puglia International Film Festival, trionfa il cortometraggio di un catanese poliedrico: Francesco Santocono.

“Io & Freddie” il cortometraggio di Francesco Santocono, trionfa alla manifestazione cinematografica: Puglia International Film Festival il 26 luglio scorso, ricevendo la Chiave D’Oro. L’evento si è svolto a Polignano a Mare. Arrivato in nomination in quasi tutte le sezioni dedicate agli short movie, tra quasi duecento pellicole pervenute da ogni parte del mondo, il film di Francesco Santocono ha ottenuto il maggiore riconoscimento per la prestazione di Alessandro Haber, premiato come miglior attore non protagonista.

Apprezzato dal pubblico e dalla critica, “Io & Freddie” tocca temi di grande rilievo e attualità come il bullismo, l’omofobia e l’invasione dei social network, ma scuote le coscienze soprattutto in riferimento al problema dell’Aids, una malattia infettiva che, nonostante la diminuita attenzione generale, continua a mietere vittime in ogni angolo del pianeta.

“Dal punto di vista mediatico – afferma Santocono – la questione del Covid ha posto in secondo piano qualsiasi altra emergenza sanitaria, ma in realtà l’asticella dell’attenzione scientifica e sociale non ha mai subito rallentamenti, come dimostrano i recenti risultati ottenuti dalla ricerca nel settore della lotta all’HIV. Anche noi, nel nostro piccolo abbiamo voluto dare il nostro contributo con questa idea cinematografica, grazie anche alla sensibilità dimostrata dall’Istituto Superiore della Sanità, che ha voluto presentare l’evento in Senato lo scorso dicembre, e a quella dall’Anci nazionale, dall’Assessorato alla salute della Regione Siciliana, dall’Università Giustino Fortunato e dall’Arnas Garibaldi, che hanno patrocinato l’iniziativa”.
Interpretato, da uno straordinario Gabriele Vitale e da Luca Villaggio, nei panni del fantasma di Freddie Mercury, il film ha visto anche la partecipazione di Stella Egitto, reduce dal recente successo cinematografico di Pif “In guerra per amore”, nonché quella di Mario Opinato e di Raniela Ragonese, con la fotografia di Filippo Arlotta e le musiche di Lino Zimbone.
“Vorrei ringraziare – ha aggiunto il giornalista – anche tutti gli altri attori che hanno spontaneamente contribuito alla realizzazione del film. Ma non solo, una citazione va fatta anche ai tanti amici che hanno dato una grande mano nella fase preliminare, di scrittura e di revisione, nonché in quella successiva di divulgazione. La chiave d’oro la riceve Alessandro Haber, ma è la vittoria di tutta la squadra”.
Intanto il progetto “Io & Freddie” non si ferma e si prepara a riprendere il programma annunciato nei mesi scorsi, interrotto bruscamente a causa dell’emergenza Covid, una proiezione in giro per il Paese che coinvolgerà gran parte delle scuole italiane.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci