“Campagna regionale di educazione e sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente marino e costiero” promossa dalla F.A.S.

Il Presidente della Federazione Armatori Siciliani (organizzazione sindacale delle PMI del settore pesca marittima professionale costituita con atto pubblico in data 15-07-1991) con una nota inviata al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessore regionale della salute, all’Assessore regionale dell’ Agricoltura e Pesca, all’Assessore regionale del territorio e dell’ambiente, alla Direzione Marittima di Catania e Palermo,  ha comunicato di avere attivato già dal 30-04-2021 una  Campagna regionale di educazione e sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente marino e costiero”   rivolta agli Armatori del settore Pesca, ai pescatori marittimi professionali, ai diportisti, ai bagnanti e agli studenti delle scuole elementari e medie.

Il progetto EDUCATIVO  non ha chiesto e né ottenuto fondi pubblici ed è  stato sponsorizzato dalla Federazione Armatori Siciliani e dall’ A.P.M.P. Associazione Pescatori Marittimi Professionali in sintonia con l’  Associazione dei Consumatori d’Italia  CONSITALIA   è prevede:

  • Il coinvolgimento degli Armatori della Piccola Pesca e della Pesca Costiera Locale e Ravvicinata tramite la fornitura di sacchetti e, assistenza;
  • La distribuzione di materiale illustrativo;
  • Campagna pubblicitaria;
  • Campagna di educazione ambientale rivolta ad alunni e studenti;
  • Campagna di educazione ambientale rivolta ai diportisti;
  • Campagna di educazione ambientale rivolta ai bagnanti.
  • Premiazione degli utenti più virtuosi tramite fornitura di pesce fresco locale.

La missiva è stata trasmessa con l’intento di  chiedere alle Istituzioni Nazionali e Regionali e, dunque a  tutte le  Autorità Politiche  di voler concedere eventuale  “aiuto” ai volontari tramite la fornitura di materiale utile allo svolgimento della pulizia del mare e delle spiagge, logistica, nonché “operosità” tramite il monitoraggio di tutte le aree marittime e portuali sprovviste di cassonetti per la raccolta dei rifiuti differenziati e non, oltre ad eventuale intervento.

La F.A.S. ha segnalato, nell’occasione,  il fatto che,  molti porti e porticcioli,  in Sicilia, sono sprovvisti di “Isole Ecologiche”  e, addirittura di  “Impianti / sistemi  antincendio”  così come previsto da tutte le  norme vigenti in materia di sicurezza e di tutela della salute e dell’ambiente, altre aree portuali risulterebbero essere sovraffollate (cioè contengono / ospitano più natanti rispetto al dovuto e/o rispetto alle dimensioni strutturali), inoltre si segnalano numerosi scarichi fognari abusivi, che versano in mare liquami tossici e inquinanti,  anche in prossimità di aree marine protette, stabilimenti balneari, spiagge.

Coloro i quali hanno intenzione di aderire alla Campagna di educazione ambientale possono recarsi presso gli “Sportelli difesa del Cittadino”  e/o scrivere un’email a: assoconsitaliasicilia@gmail.com

Alfio Fabio Micalizzi
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci