Per sostenere i progetti di pulizia del mare e delle spiagge sostieni la Federazione Armatori Siciliani con un bonifico volontario al codice IBAN IT90V0617526201000000445380 intestato a “Federazione Armatori Siciliani” costituita con atto pubblico in data 15-07-1991.

BORGO OGNINA: CONTINUANO I CONTROLLI SULL’ABUSIVISMO DEGLI ALLOGGI DELL’ISTITUTO CASE POPOLARI

Nella giornata di ieri, personale del Commissariato Borgo-Ognina, con la collaborazione dell’Istituto Autonomo case Popolari, ha eseguito un controllo straordinario volto a contrastare il dilagante fenomeno dell’occupazione abusiva degli alloggi del predetto istituto che, vengono occupati da persone senza titolo,  già proprietari di abitazioni, che tra l’altro, percepiscono dignitosi stipendi e pensioni, creando un danno ai veri bisognosi.
Detti controlli, sono stati estesi anche ai locali commerciali, sempre di proprietà dell’IACP, che sono ingiustamente utilizzati da soggetti che spesso vi esercitano attività imprenditoriali in modo abusivo, senza pagare alcun canone, a discapito degli imprenditori che pagano regolarmente le tasse.
Particolare rilievo, assume il controllo effettuato in zona Villaggio Sant’Agata dove, a seguito di attività investigativa, un uomo con precedenti di polizia, è stato indagato in stato di libertà per il reato di occupazione abusiva di beni immobili pubblici.
L’uomo, occupava un locale ad uso non abitativo, al cui interno vi esercita l’attività di meccanico, inoltre, ha anche ammesso di esercitare detta attività da circa 30 anni, senza alcuna autorizzazione amministrativa e, tra l’altro, senza pagare alcun canone di locazione all’ente proprietario (IACP) in quanto abusivo. Durante l’operazione di polizia è stata accertata anche la presenza di 8 autovetture, un camper e diversi motorini e, fatto grave, questi mezzi occupavano illegalmente circa 500 metri di strada pubblica rendendola, di fatto, non fruibile agli utenti, creando seri disagi alla viabilità pubblica
Per i suddetti motivi, è stato anche segnalato alla Polizia Locale, alla Guardia di Finanza e all’Ufficio delle Entrate al fine di irrogargli le ulteriori sanzioni.
Infine, nei giorni scorsi, sono stati indagati in stato di libertà, due soggetti, per furto di energia elettrica.

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci