Belpasso: celebrazione esterna per S. Mauro nell’ottica della carità

A Belpasso in processione San Mauro in un fercolo adornato di frutti, verdure, agrumi da donare ai poveri nel segno della Provvidenza e della carità cristiana, secondo l’esempio Santo attento ai bisognosi.
La comunità belpassese ha celebrato, oggi, con una festa esterna San Mauro, che ha come memoria liturgica il 15 Gennaio. San Mauro è figlio spirituale di San Benedetto e compagno di San Placido.
A Belpasso il culto di S. Mauro risale al 1740 e in chiesa Madre si venera una preziosa tela dell’epoca. 150 fa, inoltre, la famiglia Finocchiaro di Belpasso regalò alla città la statua di S. Mauro, realizzata ad Acireale da Angelo Musumeci, stesso autore della statua dell’Immacolata Concezione. San Mauro Abate è stato intronizzato sul fercolo e portato in processione per le zone del monumento ai caduti e dei quartieri del Carmine e del Gattaino. Le celebrazioni di S. Mauro sono state curate dal parroco della chiesa Madre, mons. Giovanni Lanzafame.
«A Belpasso v’è molta religiosità a San Mauro – ha detto Mons. Giovanni Lanzafame- perché è il Santo della preghiera, dell’orazione e della carità. Il culto di S. Mauro a Belpasso è legato alla benedizione dei pani e alla distribuzione per le famiglie più bisognose. La processione mattutina ha raccolto viveri di ogni specie per il nuovo economato della mensa sociale del Comune e per la Caritas parrocchiale».
Presenti alle celebrazioni belpassesi per questa ricorrenza una delegazione del Comune di San Mauro Castelverde (provincia di Palermo, diocesi di Cefalù), con cui è gemellata la parrocchia e il Municipio di Belpasso, e i rappresentati delle comunità di Aci Castello e Viagrande.
Alle celebrazione in chiesa Madre e alla processione hanno partecipato diversi esponenti dell’amministrazione belpassese. Presente il sindaco Daniele Motta, il vice-sindaco Tony Di Mauro e gli assessori Graziella Manitta, Fiorella Vadalà e Davide Guglielmino.
«Con immensa gioia- ha detto il sindaco Daniele Motta- abbiamo accolto oggi la delegazione proveniente da San Mauro
Castelverde, guidata dal sindaco Giuseppe Minutilla, con cui il nostro Comune è gemellato e le altre comunità che venerano San Mauro. Come Amministrazione siamo felici che la celebrazione esterna per S. Mauro sia stata impostata nell’ottica della carità cristiana e della solidarietà sociale».

Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Migdalor/Faro – Rubrica di Ebraismo

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

La linea della fertilità

Annunci