Aumentano i casi di xenofobia

“Quando saremo grandi riapriremo i forni e vi ficcheremo tutti dentro “ con questa frase terrificante un ragazzino di 11 anni di una scuola media di Ferrara aggredisce un suo compagno di classe di religione ebraica alla presenza di una mamma, anch’essa di religione ebraica, di un’altra compagna di classe.
Questa notizia fonte ANSA, viene ripetuta dagli organi di stampa con tutto il corollario di commenti che “scusano bambini i quali e hanno una fragilità”; “collocare l’episodio in un ambito d’ignoranza” , evidenzia chiaramente il clima di caccia al diverso che oggi si vive in Italia e che viene quasi puntualmente sottovalutato.
In questo caso ci sono gli insulti agli ebrei, dove si arriva al punto di negare l’olocausto, non si tratta di ignoranza dei bambini, essi riportano quello che sentono dai genitori o da soggetti terzi.
Abbiamo comportamenti xenofobi contro soggetti di colore al grido”prima gli Italiani” grido espresso sempre più forte da esponenti del Governo attuale, non facendo un distinguo tra cittadini di nazionalità Italiana di colore , tra soggetti di colore con permesso di soggiorno che lavorano e pagano le tasse , e coloro che delinquono e che il più delle volte la fanno franca, tandè è più semplice, conveniente ai fini elettorali gridare “prima gli Italiani” e “chiudiamo i porti”però i fondi per i rimpatri coatti sono stati azzerati.
Parliamo ora del clima medievale e oscurantista che si vuole ricreare da parte di coloro che si professano fautori della famiglia tradizionale. Quale famiglia tradizionale? quella dove la donna aveva solo un diritto, quello di chinare la testa , quello dove il “maschio “ comandava mentre la donna , la moglie , la mamma era una serva, dove l’aborto era illegale, immorale, anticattolico; però veniva praticato allegramente al buio e nel segreto dove le eventuali conseguenze derivano dai soldi che ogni donna aveva a disposizione, più si pagava meno erano i rischi di complicazioni. Anche oggi chi può spendere può ovviare alla ipocrisia dei falsi moralisti, come la conservazione del cordone ombelicale; se si paga lo si può conservare in Spagna o in Svizzera, con costi maggiorati dato la difficoltà del servizio noi Italiani paghiamo di più rispetto ad uno Spagnolo o ad uno Svizzero.
C’è pure il tentativo di abrogare quel minimo di legislazione aperta a favore delle coppie di fatto, etero o gay, come se le coppie gay sono qualcosa di subumano, sovente noti esponenti Politici buttano il fango su di esse invocando a garanzia; Dio! la Madonna! e perché nò 365 Santi .
Tornando alle frasi choc del bimbo di Ferrara non bisogna sottovalutarle, esse si inseriscono appieno in un contesto di finto nazionalismo contornato da una buona dose di razzismo che si cerca di nascondere con slogan a favore della famiglia, della Patria, della moralità.
Bisogna stare molto attenti e bloccare questa onda lunga che rischia di sommergerci.

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

I Samaritani

Annunci

Il lato oscuro di musica e letteratura

Il Libro

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Il Diritto a portata di mano

Annunci