L’Opinione

Raoul Casadei, il Re del liscio è morto.

Classe 1937 nato a Gatteo in provincia di Cesena Raoul Casadei,è il Re indiscusso del “lissio romagnolo.” E’ deceduto a causa del covid, all’età di ottanta tre anni, le sue condizioni al momento del ricovero sono apparse subito critiche, data l’insorgenza di una polmonite. Nipote di Secondo Casadei, comincia la sua carriera seguendo proprio lo zio in turneè in tutta Leggi altro

La chiameremo Giorgia …

La chiameremo Giorgia e parleremo di Speranza; di pensieri grandi dentro menti piccine, menti che si dovrebbero soffermare solo sulla facilità con cui si fa amicizia, si sorride, ci si scambiano le cose e che dovrebbero sconoscere la parola “preoccupazione”. La chiameremo Giorgia e parleremo di Audacia a otto anni, di banchi di scuola e visi a metà, ma di Leggi altro

Medici e medicina, attente riflessioni di principi evergreen.

Il bastone di Asclepio -“La maieutica socratica sarà sempre la nostra “ars medica” protesa a cavare le verità che già conosciamo ma che spesso necessitano metaforicamente dell’ausilio di un forcipe per estrarre dal-le menti ciò che già è stato concepito. Per i filosofi l’arte cura lo spirito ma poiché ritengo che questo, a sua volta, alimenti l’arte, mi chiedo se l’uno non debba essere Leggi altro

Ambiente: Antenna 5 G  perplessità ancora non del tutto chiarite.

Ambiente / Il Fatto Parliamo di tecnologie all’avanguardia, parliamo dell’antenna 5 G che, in queste settimane desta polemiche e preoccupazioni. Ufficialmente sono stati condotti studi da vari ricercatori scientifici che, tuttavia non chiariscono del tutto i dubbi che le Associazioni contro l’istallazione dei 5 Giga hanno, riguardo ai danni che le onde elettromagnetiche potrebbero causare all’uomo in termini di salute. I comitati di cittadini, Leggi altro

E se facessimo come Facebook…

Costume ..che in certi giorni ci ricorda gli eventi accaduti gli anni precedenti? Dov’eravamo l’anno scorso il 30 Aprile? Cosa stavamo facendo, ché programmi avevamo? Chi stavamo aspettando? Io ricordo bene cosa stavo facendo, chi stavo aspettando e cosa stavo organizzando con i miei amici per trovarci tutti l’indomani a casa di uno di noi. Ci ricordiamo davvero le sensazioni, l’attesa? Leggi altro

Siamo tutti italiani, gli stereotipi non fanno più per noi.

Siamo italiani, tutti da nord a sud, il dolore per la perdita di un congiunto oppure estraneo per causa del covid 19 e le supposizioni inappropriate che sono state fatte pubblicamente durante un trasmissione televisiva mi lasciano alquanto interdetta. La battaglia che TUTTI nel nostro paese stiamo combattendo, non è una partita di calcio, ma è una delle pagine più Leggi altro