Sant’Agata: Sindaco e Arcivescovo confermano Comitato

CATANIA – “Il Comitato ha lavorato in questi due anni in maniera ineccepibile, perfetta, come è stato riconosciuto da tutti. Per questo continuerà a lavorare, per unanime decisione, mettendo insieme elementi di tradizione e di novità”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco parlando con i giornalisti nel corso dell’incontro con l’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina svoltosi in Arcivescovado per parlare del rinnovo del Comitato per l’organizzazione della Festa di Sant’Agata.
Il Comitato – ha ricordato mons. Gristina – era stato promosso con il Sindaco nel 2015 proprio per sottolineare il coinvolgimento di tutta la città nella Festa. Poiché avevamo voluto dargli questo carattere di temporaneità l’organismo era in scadenza e oggi abbiamo ne confermato tutti i membri, perché mettendo insieme le tante, buone energie della nostra comunità civile ed ecclesiale riusciamo a rendere sempre più bella e partecipata la festa di Sant’Agata. Il Comitato è dunque adesso nuovamente in attività e attendiamo adesso il programma per l’edizione 2018 delle Festività per la nostra amata Patrona”.
I componenti dell’organismo – sette compreso il presidente e che, nominati da Curia e Municipio, restano in carica due anni – erano stati presentati alla città il 30 giugno del 2015. Si tratta del presidente Francesco Marano, del vicepresidente Giuseppe Barletta, del segretario Carlo Zimbone, del tesoriere Roberto Giordano, e di Teresa Di Blasi, Filippo Donzuso e Domenico Percolla. Presidente onorario è stato confermato il commendator Luigi Maina, cerimoniere del Comune. Il Comitato ha carattere istituzionale e personalità giuridica, ha sede in Municipio, non ha scopo di lucro e i membri non godono di alcun compenso.
“Considero un grande privilegio – ha affermato Francesco Marano – l’esser stato riconfermato presidente di un Comitato che ha lavorato in maniera armoniosa. Abbiamo messo insieme tutti i protagonisti della Festa, dialogando con loro, dai portatori delle candelore ai rappresentanti delle associazioni agatine, a chi si occupa delle manifestazioni collaterali e degli eventi culturali. Abbiamo stilato diversi regolamenti lavorando non soltanto su trasparenza e legalità ma anche sulla compostezza di certi atteggiamenti. Ma noi riteniamo che l’organizzazione delle festività agatine possa essere ancora migliorata. Abbiamo tante idee interessanti e nei prossimi anni le metteremo in pratica”.
Nel corso dell’incontro con i giornalisti Bianco ha sottolineato come quella di Sant’Agata sia universalmente riconosciuta come una delle grandi festività a livello mondiale del cristianesimo, “nota non solo in Italia e in Europa ma anche fuori dall’Europa” e ha ricordato come sia stato avviato un protocollo di collaborazione con la Settimana Santa di Siviglia, un’altra delle grandi festività cristiane nel mondo.
Il Sindaco ha poi reso noto come, la prossima settimana a Vicenza, durante il congresso dell’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia, sarà consegnato alla città di Catania un premio nazionale “ottenuto dal Corpo della Polizia municipale di Catania per l’operazione Sant’Agata Sicura del 2017, giudicata dal Ministero dell’Interno e dell’Anci la più bella operazione di polizia locale dell’anno in Italia: anche sotto il profilo della sicurezza, insomma, la Festa di Sant’Agata è all’avanguardia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare...