volantino Shamar

Nuova rivista Psicotypo: appunti di psicologia clinica on line

Parlare di psicologia oggi non è semplice. Le informazioni ci sovrastano ventiquattro ore al giorno e spesso ci confondono con la loro crudezza valicando il limite fra vero e falso, bene e male, giusto o sbagliato. La psicologia vive nelle notizie che ogni giorno leggiamo, sfogliando velocemente il giornale, si nutre dei pensieri della gente che distrattamente attraversa la strada al mattino, osserva con gli occhi dinamici dei bambini e dialoga con la voracità di un lettore accanito.
Psicologia è passione ma è anche tecnica, è ricerca e attenzione ai dettagli. La meticolosità del ricercatore si scontra con l’impulsività del pensatore. Per questo motivo è importante che questa meravigliosa branca della scienza sia accuratamente portata allo scoperto rivelando le sue minuzie e le sue specificità. Appunti di psicologia clinica a cura di Elena Cabras e Valeria Saladino è la prima pubblicazione del portale di psicologia Psicotypo. La nostra missione da psicologi e promotori del sapere psicologico è quella di divulgare il più possibile informazioni inerenti la psicologia e tutte le sue diramazioni. La psicologia infatti si esprime nel rapporto con i pazienti che si rivolgono ad un terapeuta, nei dati statistici e nei grafici, nelle perizie redatte per il tribunale nei casi di separazione o di valutazione del danno, nelle problematiche comportamentali e nei disagi espressi nella nostra società. Per tale motivo abbiamo coinvolto esperti in alcuni settori della psicologia in modo da avere uno sguardo lungimirante sui fenomeni di nostro interesse. In Appunti di psicologia clinica è racchiuso un focolare di contributi clinici e ogni argomento proposto vede il giusto autore.
La dottoressa Susanna Basile, esperta sessuologa, con Prevenire è meglio che curare: teatro-terapia, educazione sessuale e violenza di genere, il dramma “Studio per Carne da Macello” di Micaela De Grandi e Valentina Ferrante ci propone un lavoro sulla prevenzione circa i rischi legati alla sessualità e alla violenza di genere, educando alla sessualità attraverso la teatro-terapia e con Cinema-terapia: dipendenza sessuale e il film Nymphomaniac di Lars Von Trier, ci fa conoscere la storia di una donna sex addicted e di come sia possibile affrontare tali tematiche attraverso la cinema-terapia. Il dott. Roberto Martino, dottore in psicologia applicata, clinica e della salute, affronta il tema Psiche e diabete mellito, quali connessioni,analizzando da una prospettiva bio-psico-sociale i fattori sia biologici che psicologici influenti nella patologia del diabete. Quali conseguenze sul corpo e sulla psiche e come aiutare i pazienti che soffrono di tale disturbo.
La Dott.ssa Valeria Saladino, psicologa esperta in psicologia forense e criminologia, porta un contributo sul Sexual offending. Aspetti psicologico forensi, in cui vengono analizzate le componenti psicologiche dei sex offender, il profilo individuale e le distorsioni cognitive proprie di tali categorie di autore di reato. Inoltre viene riportata anche la prospettiva giuridica, le conseguenze sociali e le prospettive trattamentali del fenomeno.
La Dott.ssa Concetta Rametta, psicologo clinico e specializzata in neuropsicologia clinica dell’età evolutiva degli adulti e degli anziani, ci parla di Alzheimer: una comune realtà, facendoci entrare nel vivo della patologia, descrivendoci le difficoltà dei pazienti affetti da Alzheimer e analizzando il fenomeno da un punto di vista biologico e psicologico.
La Dott.ssa Valeria Campinoti, dottore in Psicologia Clinica e di Comunità, analizza il fenomeno tristemente noto del mobbing negli ambienti lavorativi con un articolo dal titolo Organizzazioni distruttive: consumarsi lentamente sotto la morsa del mobbing. Il fenomeno viene dunque trattato nelle sue componenti principali, gli attori che lo compongono, le conseguenze sulle vittime che lo subiscono, le tipologie di violenze sofferte nel mondo del lavoro.
La Dott.ssa Angela Alampi, psicologa esperta nelle discipline sessuologiche, ci parla di Dipendenze e neuroscienze: dal comportamento manifesto ai meccanismi neurali, illustrandoci da una prospettiva neuro scientifica l’incidenza della dipendenza sul cervello umano e quali componenti psicologiche e fattori influiscono sulla stessa.
In ultimo, la dottoressa Elena Cabras, psicoterapeuta ad approccio breve strategico, ci illustra il fenomeno della Dipendenza affettiva: dallo schermo alla stanza terapeutica. Il viaggio di perdono attraverso gli occhi e le parole di un paziente, attraverso l’approfondimento di un film che ci fa entrare nelle dinamiche del dipendente affettivo.

Lascia un commento

WordPress spam blocked by CleanTalk.

Ti potrebbe anche interessare...