“Come se nulla fosse accaduto”, film di Gioacchino Palumbo

CATANIA – Mercoledì 11 ottobre alle 20, 45 al cinema King di Catania, in aia Antonio de Curtis n. 14, prima di “Come se nulla fosse accaduto” un film scritto e diretto da Gioacchino Palumbo.
Ambientato nella Sicilia dei nostri giorni, il film racconta l’incontro e la storia d’amore di Giulio,un 40enne che lavora in progetti di impegno civile in Africa e che ritorna in Sicilia dopo molti anni, e due gemelle, legate fra loro da un forte rapporto simbiotico. Una delle due gemelle è un’attrice, impegnata nelle prove teatrali de “La dodicesima notte“ di Shakespeare, un’opera il cui intreccio narrativo ha inquietanti analogie con le vicende del suo vissuto.
Il film vuole essere una riflessione sul tema del doppio, del gioco di rimandi tra teatro, cinema e vita, tra verità e finzione, delle trame del destino, degli incontri casuali che cambiano le nostre vite, di ciò che di più imperscrutabile lega due persone, su una ricerca di senso che si dibatte tra impegno civile e incontri che cambiano la nostra vita.
Che cosa lega profondamente due persone? Esistono le affinità elettive? O sono solo assonanze illusorie, momentanee? O qualcosa che risuona solo in una parte limitata del nostro paesaggio interiore? Cosa significa conoscere l’ altro? Cosa resta di oscuro e non conosciuto? E’ sempre bene dare un nome alle ombre?
Il film ha debuttato al Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi. Il lungometraggio è una produzione indipendente, realizzata da film-maker e attori professionisti prevalentemente siciliani.
Che cosa significa, nel cinema, creare un personaggio? Quali sono i livelli e i gradi della finzione? Una interprete “finge” di essere Line, la protagonista, che lavora come attrice e che “finge” di essere la sua sorella gemella, il suo alter-ego, prendendo il suo posto nella vita di un uomo, ignaro della finzione.
L’impianto registico di “Come se nulla fosse accaduto“ sperimenta la possibilità di coniugare due modalità di narrazione. Il film alterna e compone, infatti, sequenze imperniate su un linguaggio narrativo e un montaggio più “classico” , basato sulla continuità spazio/temporale, o sulla sua “illusione”, a sequenze strutturate a partire da improvvisazioni guidate degli interpreti, da un montaggio in jump-cut, e dalla sovrapposizione di una parola poetica off, non narrativa, che dà voce al paesaggio interiore dei diversi personaggi, da angolature diverse, o che talvolta ne rappresenta i ricordi e i sogni, come nelle sequenze delle bambine gemelle.

“Come se nulla fosse accaduto”

Soggetto, Sceneggiatura e Regia: Gioacchino Palumbo

con Ilenia Maccarrone, Liborio Natali, Lucia Sardo, Giovanni Calcagno, Fabio Costanzo, Jali Diabate, Raffaella Esposito, Lucia Fossi, Giovanna Mangiù, Marco Sciotto, Salvatore Ragusa, Annalisa Strazzulla, Paola Strazzulla.

Musiche originali: John Bonnar, Tito Rinesi

Produzione: Gruppo Elema Film Prod./Teatro del Molo 2 di Gioacchino Palumbo

Con la collaborazione di: Teatro Stabile di Catania, Scenario Pubblico, Accademia di Belle Arti di Catania, Università di Catania, Teatro Coppola, Associazione Balouo Salo, Carthago Edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare...