Miglior sommelier: un trentino incoronato ai piedi dell’Etna

TAORMINA – Nello scenario di una splendida Taormina colma di sole, si è svolto il 51° Congresso annuale dell’AIS Associazione Italiana Sommelier, raccogliendo il testimone di Trento, dove lo scorso anno si è celebrato il congresso numero cinquanta.
La Sicilia incontra un’Associazione in piena salute, a pochi giorni dal lancio della guida Vitae 2018, avvenuto a Milano, davanti a stampa, autorità e a un foltissimo pubblico accorso per l’occasione.
L’Associazione Italiana Sommelier, in costante crescita con i suoi 40.000 iscritti, rappresenta la più grande associazione mondiale del settore, riunendo professionisti e appassionati. La sua didattica, apprezzata e riconosciuta, è caratterizzata, tra l’altro, da una grande attenzione per il corretto abbinamento tra cibo e vino.
Fra i numerosi eventi che hanno caratterizzato quest’anno il Congresso AIS, sicuramente uno dei più attesi è stato il Concorso per il titolo di Miglior Sommelier d’Italia – Premio TRENTODOC. L’avvincente competizione ha visto impegnati i campioni di diverse regioni italiane e i sommelier giunti in semifinale attraverso un’apposita selezione a livello nazionale che si sono contesi l titolo dell’umbro Maurizio Filippi.
L’edizione di quest’anno, disputata nella Sala degli Specchi del San Domenico Palace di Taormina, è risultata più coinvolgente per il pubblico, poiché per la prima volta la prova finale è avvenuta fra quattro concorrenti per aggiudicarsi il Premio TRENTODOC.
I 4 finalisti, il toscano Massimo Tortora, il trentino Roberto Anesi, il molisano Carlo Pagano e il lombardo Andrea Sala, si sono cimentati in diverse prove come l’abbinamento teorico cibo-vino, la conoscenza della lingua straniera, la decantazione e servizio di un vino rosso, la degustazione e descrizione di un vino, per concludere con una prova di comunicazione riguardante territori, personaggi e vini di caratura internazionale.
Il titolo di Miglior Sommelier d’Italia 2017 Premio Trentodoc è stato assegnato a Roberto Anesi, e il trofeo è stato consegnato da Sabrina Schench, Responsabile dell’Istituto Trento Doc, Antonello Maietta, Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier e Maurizio Filippi, campione in carica.
Ecco dal suo Blog personale una piccola biografia. “Vi siete mai chiesti cosa faccia un Sommelier? Beh… in questo mio diario, che non ha la presunzione di volersi definire un blog, senza nessuna pretesa cercherò di raccontarvelo attraverso foto, tweet, pensieri, qualche post e delle fotografie sui viaggi che il vino mi porta a fare, sulle persone che ho la fortuna di incontrare e su altro ancora.
Ho iniziato il mio percorso nel mondo del vino nel 1997 per poi diventare professionista nel 2006. Dal 2008 sono relatore nei corsi AIS, ho da poco conseguito il WSET Level 3 ed in passato ho preso parte anche a qualche concorso nel mondo del vino. Vivo sulle Dolomiti in Val di Fassa, a Canazei più precisamente, dove mi occupo del mio ristorante El Pail”.
Un giovane e bellissimo ragazzo, con una bella famiglia e una grande modestia,che lo rende molto simpatico.
“Poter cingere la fascia di Miglior Sommelier d’Italia è un’opportunità molto ambita per un professionista” dichiara il Presidente Nazionale AIS Antonello Maietta, “grazie anche all’opportunità di diventare contestualmente ambasciatore del TRENTODOC, una denominazione in grande crescita qualitativa e molto apprezzata dal consumatore.”
Enrico Zanoni, Presidente dell’Istituto Trento Doc, ci racconta che Il premio TRENTODOC per il miglior Sommelier d’Italia 2017 rappresenta il perfetto suggello della collaborazione con AIS; infatti, i Sommelier sono sempre più veri e propri ambasciatori della qualità dei territori e delle competenze e, per la produzione TRENTODOC, l’ideale veicolo dell’eccellenza delle bollicine di montagna e dei valori unici della regione Trentina.
Il concorso e’ stato seguito da una sala gremita di appassionati e potrà essere rivisto sul canale SKY dedicato ai vini e territori, WINETV.

guestauthor Autore
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Ti potrebbe anche interessare...

I Samaritani

Annunci

ADV: Il mistero dell'Accorano

Il lato oscuro di musica e letteratura

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Il Diritto a portata di mano

Annunci

ADV: Il mistero dell'Accorano