Arresti ed esecuzione di ordine di custodia da parte della Polizia di Stato in questi giorni

 

Nelle prime ore della mattinata di ieri personale della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato Centrale ha individuato e tratto in arresto CANNAVO’ Francesco nato a Catania nel 1959, ivi residente, pregiudicato in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela siccome condannato alla pena di mesi 11 e giorni 28 di reclusione per furto aggravato commesso in Niscemi (CL) nel novembre 2014.
Ad Acireale invece la sera dello scorso 20 febbraio, la Polizia di Stato ha arrestato un rapinatore seriale che operava nella zona dell’acese.
Grazie ai servizi di controllo del territorio, specialmente dedicati a quegli esercizi pubblici che rimanendo aperti in ore serali e notturne sono maggiormente esposti agli assalti della criminalità, gli agenti del Commissariato di Acireale hanno arrestato in flagranza di reato il pluripregiudicato COSTANZO Salvatore di anni 33, resosi autore di una tentata rapina ai danni di un distributore di carburanti e, poco dopo, di un’altra – questa volta messa a segno – ai danni di un’altra stazione di servizio.
La segnalazione telefonica della rapina in corso è giunta la sera di quel martedì, quando l’interlocutore ha segnalato alla Sala Operativa del Commissariato l’assalto di un rifornimento situato nella zona sud del territorio acese.
Immediatamente è scattato l’intervento della Volante di zona e l’immediato dispiegamento di due altre pattuglie, composte da personale in borghese.
Sul luogo dell’episodio delittuoso, gli agenti hanno appreso che, poco prima, un uomo si era reso responsabile di rapina ma, grazie alla reazione dei dipendenti, si era dato alla fuga. Le immagini delle telecamere di sorveglianza, visionate dagli investigatori, hanno consentito di individuare un possibile sospetto, già conosciuto quale responsabile di altre rapine consumate nei mesi precedenti. L’obiettivo degli operatori, quindi, si è focalizzato nelle immediate vicinanze della zona nella quale era loro noto che il sospettato aveva già compiuto atti criminosi: in effetti, proprio in quell’area, e in quel medesimo istante, è stata consumata un’altra rapina ai danni di un altro rifornimento di carburanti.
Le tre pattuglie, già in allerta e in costante contatto tra loro, alla fine hanno ristretto le ricerche attorno a un casolare della zona, dove, in effetti, si era rifugiato il rapinatore.
L’uomo, poi identificato nel COSTANZO, è stato bloccato e ammanettato; condotto in Commissariato, il P.M. di turno della Procura della Repubblica di Catania ha disposto che venisse rinchiuso in carcere, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare...

I Samaritani

I Samaritani

2 Giu di Claudio Shamoowwel Schillaci

Annunci

ADV: Il mistero dell'Accorano

Il lato oscuro di musica e letteratura

Proposte editoriali

Sulle rive del Mare Chazaro

5 Mar di Suzana Glavaš

La linea della fertilità

Tesori nascosti di casa nostra

Il Diritto a portata di mano

Annunci

ADV: Il mistero dell'Accorano